Le più belle canzoni italiane di sempre

Non è affatto semplice stilare una classifica di quelle che sono le canzoni italiane più belle di sempre. La discografia nostrana, dal dopoguerra ad oggi, ci ha regalato una lunga serie di album e artisti che hanno cambiato il modo di fare musica, le cui liriche sono ancora oggi in grado di emozionarci anche a decenni dalla loro incisione. A rendere una canzone speciale sono un insieme di fattori: l’universalità della tematica spesso si lega a ritmi, rime e motivi capaci di rimanere in testa alle persone e di accompagnarle nei momenti più significativi delle loro vite, ad esempio, ma anche il fatto di aver accompagnato una o più generazioni nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta e non solo. Alcune di queste canzoni sono state incise negli Anni Sessanta o Settanta, altre in tempi più recenti. Tutte meritano di fare parte di una virtuale compilation da ascoltare in qualsiasi momento.

Celentano e Mina
Tra le canzoni italiane più significative e amate di sempre, non si può evitare di menzionare almeno due dei capolavori cantati da Adriano Celentano: “Azzurro” e “I ragazzi della via Gluk”. L’artista ha da poco compiuto ottant’anni, ma non manca di continuare a lavorare ad album e canzoni, spesso in collaborazione con una delle voci più belle della scena panoramica italiana. Parliamo, ovviamente, di Mina: la tigre di Cremona è ricordata per aver cantato, tra le altre, “Se Telefonando,” “Amor mio” e “Grande, grande, grande”. La coppia ha lavorato a molti grandi successi, tra cui “Acqua e Sale”.

Il grande cantautorato italiano: da Faber a Rino Gaetano
Anche Fabrizio De André ha regalato al panorama musicale italiano delle canzoni meravigliose che hanno saputo attraversare indenni i decenni. La produzione del cantautore genovese scomparso nel 1999 è estremamente vasta. “Verranno a chiederti del nostro amore”, tratta dal concept album del 1973 Storia di un impiegato, e “La canzone di Marinella”, incisa nel 1968, sono solo alcune delle sue canzoni più belle, cui senz’altro occorre affiancare anche un capolavoro del calibro de “Il testamento di Tito”. Rino Gaetano, invece, con il suo tono irriverente e grazie alla sottile ironia dei testi è ricordato per averci regalato alcuni testi bellissimi, come “Mio fratello è figlio unico”, “Gianna” e “Ma il cielo è sempre più blu”.

Lucio Dalla e Lucio Battisti
Chi non ha mai fischiettato le note iniziali di “4 marzo 1943”, o non è rimasto colpito dal realismo e dal disincanto contenuto in “Anna e Marco”? Le canzoni di Lucio Dalla si inseriscono a pieno titolo nella rosa delle più belle e struggenti liriche italiane, sia per quanto concerne la profondità dei testi che per la bellezza delle musiche. Stessa cosa vale per un altro grande cantante: Lucio Battisti, che ricordiamo in particolare con la sua struggente e bellissima “Canzone del sole”.

Le più belle canzoni italiane cantate da donne
Abbiamo menzionato la grande Mina, ma la cantante non è l’unica grande voce femminile italiana cui dobbiamo il merito di averci regalato splendidi e immortali brani. Alcune delle più belle liriche italiane sono state accompagnate da interpreti altrettanto potenti. “Pensiero Stupendo” di Patty Pravo uscì nel 1978 e fu un grandissimo, indimenticabile, successo. A stupire, oltre l’interpretazione della ragazza del Piper, è ancora oggi anche la modernità del testo presentato e la sua tematica particolarmente moderna. L’amore struggente è invece cantato da Loredana Bertè in “Sei bellissima”. Nella nostra lista dei brani italiani davvero indimenticabili e più belli di sempre, certo non possiamo dimenticare di menzionare “Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia, canzone pubblicata nel 1988. Anna Oxa è invece l’interprete di “Un’emozione da poco.” Scomparsa tragicamente nel 1995, Mia Martini ha lasciato una traccia profondissima nel panorama musicale italiano. Qualunque ideale classifica delle più belle canzoni di sempre non può che annoverare, al suo interno, “Almeno tu nell’universo”. Chiudono, ma solo idealmente “Senza paura” di Ornella Vanoni e “Luce (tramonti a Nord Est)” di Elisa, canzone dal sound decisamente più rock che vinse Sanremo nel 2001, scritta con la collaborazione di Zucchero.

Le canzoni italiane perfette per ogni momento della vita
Bisognerebbe menzionare anche Zucchero con “Dune Mosse” e “Il cielo” di Renato Zero, nell’ideale raccolta delle più belle canzoni italiane. All’estero, la musica nostrana è conosciuta grazie a capolavori come “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno e a “Il Mondo” di Jimmy Fontana, di cui è stata realizzata anche una cover in lingua straniera. “Sally” di Vasco Rossi continua a commuovere e a emozionare ad anni di distanza dalla sua prima incisione, e così pure la struggente e melanconica “Extraterrestre” di Eugenio Finardi e “La cura” di Battiato, che forse tutti avremmo voluto ci fosse dedicata almeno una volta. E se avessimo ancora spazio nella nostra virtuale compilation? Dovremmo, perché la lista delle canzoni italiane più belle di sempre è ancora molto lunga, ed è davvero impossibile non menzionare alcuni motivi che ci fanno ogni volta, invariabilmente, alzare ai massimi livelli il volume della radio. Tra questi “Buonanotte Fiorellino”di Francesco De Gregori, la disperata e accorata “Bella senz’anima” di Riccardo Cocciante e “Cyrano” di Francesco Guccini.
Vai su: https://www.italiansongs.org/