Curare al naturale i disturbi al cuore

Il cuore, diviso in due cavità, è composto da quattro camere: due atri superiori e due ventricoli inferiori. Il sangue che parte dall’atrio destro passa nei ventricoli per poi finire nei polmoni e nei tessuti. In una situazione di normalità il tutto è scandito da battiti regolari dettati dal nodo senoatriale.

E’ molto frequente avvertire anomalie o scompensi e, in linea generale, i sintomi collegati a disturbi del cuore si possono raggruppare in male al petto, mal di testa, stanchezza, fiato corto, giramenti di testa, palpitazioni e perdita di coscienza. E’ importante prestare attenzione a questi segnali soprattutto per fare una dettagliata anamnesi al medico che può dispensare consigli o individuare una eventuale terapia.
Nei casi comuni e meno gravi è possibile curare al naturale i disturbi del cuore. Ad esempio, se un paziente soffre di extrasistole per via di un forte stress o un periodo caratterizzato da ansie, si può intervenire con palliativi naturali e magari con qualche correzione allo stile di vita ma le cause dell’extrasistole sono diverse.

Tra i rimedi naturali più diffusi per regolarizzare il ritmo cardiaco ci sono la camomilla e il biancospino, fiori che hanno proprietà rilassanti e cardioprotettive benefiche anche per il cuore.
Le alterazioni del cuore possono dipendere anche da variazioni dell’organismo, da problemi allo stomaco, dall’ipertensione, dal fumo, dal consumo eccessivo di caffeina, di alcol o di droghe. In ogni caso, non bisogna mai sottovalutare la presenza di sitomi collegati al ritmo cardiaco ed è sempre preferibile consultare il proprio medico.
Quando il cuore è sano non è necessaria nessuna terapia farmacologica e basta trovare qualche rimedio naturale efficace come l’olio di pesce, in grado di riportare al giusto valore il livello di potassio nel sangue. Altri integratori in grado di migliorare e stabilizzare l’attività cardiaca sono il magnesio, la vitamina C, valeriana e calcio.

Il biancospino, pur non essendo un farmaco, è molto efficace per la salute del muscolo cardiaco e non presenta controindicazioni. Questa pianta “medicinale” ricca di flavonoidi e proantocianidine migliora la circolazione e allevia eventuali disturbi.
Tutti i rimedi naturali non sono invasivi, ma necessitano di cure costanti nel tempo per dimostrare gli effetti benefici.